Cessione del Quinto Azienda non Assumibile 3 Cose da Sapere!

Home » Blog Prestiti e Finanziamenti | Hai una Domanda? Rispondiamo a Tutti! » Cessioni del quinto » Cessione del Quinto Azienda non Assumibile 3 Cose da Sapere!

Ottieni subito il tuo prestito!

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Cessione del Quinto: Azienda non Assumibile. Come fare? Se hai richiesta la cessione del quinto e la finanziaria ti ha comunicato che non è possibile procedere a causa dell’azienda non assumibile, ti consigliamo di verificare con i nostri consulenti se esiste ugualmente una soluzione alle tue esigenze. Cliccando qui si aprirà una nuova pagina dedicata alle richieste di preventivo.

la valutazione azienda per cessione del quinto è un servizio gratuito e senza impegno. Compilati i campi presenti nel modulo ed inoltrata la richiesta, entro le successive 24 ore ci metteremo in contatto con te. Siamo una società di mediazione del credito iscritta all’albo OAM n M359.

Hai una domanda? Scrivici un commento; ti risponderemo velocemente!

Cosa significa cessione del quinto?

Prima di analizzare i principali motivi di rifiuto di questo finanziamento e delle soluzioni proposte, rispondiamo ad un quesito che ci ha posto un nostro utente: “cosa significa cessione del quinto?“.

La cessione del quinto è il finanziamento dedicato a dipendenti e pensionati che prevede il rimborso delle rate tramite l’addebito diretto in busta paga o sul cedolino della pensione. E perché cessione del quinto? Il cliente ha la facoltà di cedere fino ad un quinto della propria retribuzione netta, ovvero potrà pagare mensilmente una rata non superiore ad 1/5.

Facciamo un esempio. Mario percepisce una retribuzione netta mensile pari ad € 1.000 ed è interessato a stipulare un finanziamento tramite il quinto. Ora tenuto conto che il suo quinto è pari ad euro 200, Mario potrà sottoscrivere un prestito senza superare tale importo, ma logicamente potrà valutare un importo inferiore.

Per calcolare il quinto, sapendo l’importo della retribuzione netta mensile, basta dividere tale importo per 5 (nel nostro esempio € 1000/5 = 200).

Cessione del quinto rifiutata: principali motivazioni

Sono diverse le motivazioni, ma spesso dipendono dalla non assumibilità dell’azienda in cui lavora il dipendente.

A chi spetta questa decisione? In base a cosa si stabilisce se un’atc (ditta) è o non è assumibile?

Nella maggior parte dei casi questa valutazione è di competenza della compagnia assicurativa che dovrà garantire il finanziamento. Nella cessione del quinto infatti è prevista una copertura assicurativa obbligatoria per legge, a copertura del rischio impiego.

Valutata la solidità dell’atc (azienda), il suo stato patrimoniale, i bilanci e quant’altro sia utile a definire lo standard qualitativo di una ditta, l’assicurazione attribuirà un voto e questo determinerà se assicurerà o meno i dipendenti di questa amministrazione.

Rinnovo cessione del quinto rifiutata: Cosa fare?

Non è sempre detto che se per una finanziaria l’azienda non è assumibile, con un altro istituto la richiesta di cessione del quinto possa essere valutata positivamente. Questo è possibile in quanto ogni società finanziaria lavora con diverse compagnie assicurative e sono proprio queste a determinare se un azienda è assumibile o non assumibile in caso di una richiesta di cessione del quinto o delega di pagamento.

L’assicurazione pertanto gioca un ruolo fondamentale, ma il suo giudizio può variare da quello di un’altra compagnia. Pertanto il nostro consiglio di valutare con noi un’alternativa anche se una precedere finanziaria vi ha comunicato che per i loro parametri (o per meglio dire per i parametri della loro assicurazione) l’azienda non è assumibile.

Compila adesso il modulo, scopri i vantaggi grazie a GlobalFin!

Azienda non assumibile: quali sono i parametri?

A determinare se un azienda è assumibile o non assumibile giocano diversi fattori, fra i più importanti possiamo ricordare:
– il capitale sociale
– il numero di dipendenti
– la natura giuridica dell’azienda (es. spa, srl, cooperativa, sas o snc)
– recente assunzione
– poco TFR accantonato
– presenza di pignoramenti in busta paga
– rinnovo ante termine
– l’andamento economico finanziario dell’azienda, desumibile dagli ultimi bilanci depositati
– eventuali sinistri in corso con una determinata assicurazione/finanziaria (ad esempio per quote relative a rate di cessione del quinto in corso di loro dipendenti non versate alla finanziaria)
– il settore in cui l’azienda opera (ad esempio ad oggi tutte le compagnie o quasi tutte le compagnie assicurative giudicano non assumibile un azienda nel settore edile. Questo, ad oggi, vale anche per i nostri partners. In alcuni casi le società di vigilanza ed altro ancora).
– eventuale presenza di cassa integrazione ordinaria in busta paga (se queste sono contenute nell’arco del mese, possiamo valutare la richiesta di cessione del quinto)

Non è detto che se per una finanziaria/assicurazione una richiesta di cessione del quinto non è fattibile perché l’azienda non è assumibile, un’altra finanziaria possa deliberare e pertanto erogare la richiesta di finanziamento.

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

15 commenti su “Cessione del Quinto Azienda non Assumibile 3 Cose da Sapere!

  1. Buongiorno sono una. Guardia giurata ho fatto richiesta di csq annullata perché azienda non assumibile strano perché altri colleghi c’è l hanno come. E. Possibile? Grz per la risposta

    Rispondi
    • Santo buongiorno,
      si è possibile; potrebbe essere che la finanziaria a cui si è rivolto non ha attualmente un’adeguata copertura assicurativa. Ciò non toglie che affidandosi a un altro istituto il risultato possa cambiare.

      Vuole parlare con un nostro consulente per un preventivo gratuito e senza impegno?

      Rispondi
      • Roberto buongiorno,
        l’azienda è assumibile per una sola compagnia; per poter considerare la fattibilità della sua richiesta, tenga conto che solo con questa assicurazione sarà possibile elaborare un preventivo e la stessa società deve aver assicurato la cessione del quinto in corso.

        Sono i requisiti minimi per una prima analisi.

        Rispondi
    • Luisa buonasera,
      ha già fatto richiesta sul nostro sito per verificare se anche per noi l’azienda non è gradita?

      Distinti saluti
      GlobalFin

      Rispondi
  2. Buongiorno,
    non riesco a compilare il Vs modulo via web. quando arrivo al passo invia richiesta si blocca.
    posso fare richiesta via e-mail?
    grazie

    Rispondi
  3. salve, prima di chiedere per la quarta volta una richiesta di prestito con la cessione del quinto, rifiutate perchè l’azienda non è assumibile, potreste già dirmi se per la vostra assicurazione la mia azienda andrebbe bene? si tratta di un consorzio di bonifica.grazie.

    Rispondi
    • Buongiorno Bruna,
      credo che se ad oggi non ha trovato riscontri positivi il tutto dipenda non tanto dal settore merceologico, quindo consorzio di bonifica, ma dalla valutazione fatta dalla varie compagnie di assicurazione sull’azienda in oggetto.

      Saluti
      GLOBALfin

      Rispondi
      • Ho una segnalazione in Crif per mancato pagamento rata carta revolving. Vorrei richiedere una cessione del quinto per chiudere il problema. La mia azienda srl risulta non censita. Come posso fare?

        Rispondi
        • Giulia buongiorno,
          possiamo, per prima cosa, chiedere il censimento alle compagnie assicurative partner; successivamente saremo in grado di fornirle un preventivo dettagliato.

          Gradisce maggiori informazioni?

          Rispondi

Centro gestione preferenze Privacy