Motivi di rifiuto Cessione del Quinto, tutti i dettagli e 3 Soluzioni!

Home » Blog Prestiti e Finanziamenti | Hai una Domanda? Rispondiamo a Tutti! » Cessioni del quinto » Motivi di rifiuto Cessione del Quinto, tutti i dettagli e 3 Soluzioni!

Ottieni subito il tuo prestito!

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Motivi di rifiuto Cessione del Quinto, tutti i dettagli e 3 Soluzioni! Perché una cessione del quinto non può essere deliberata? Vediamo di seguito, distinto tra dipendenti e pensionati, le principali cause di non accoglimento di questo prestito.

Se vuoi risposte più specifiche riguardanti il rifiuto del tuo finanziamento, puoi scriverci un commento in questo articolo; ti rispondere tempestivamente.

Se invece vuoi parlare con un nostro consulente per valutare se insieme alla nostra società esiste la possibilità di ottenere il finanziamento. compila il modulo presente in questo sito ed entro pochi minuti un collega ti contatterà. Il servizio è gratuito e senza impegno.

Motivi di rifiuto Cessione del Quinto: se dipendente

Vi siete mai chiesti “la cessione del quinto viene sempre accettata?” La risposta è no, la cessione del quinto può essere rifiutata. Di seguito elenchiamo i principali motivi rifiuto cessione del quinto:

  1. Valutazione negativa dell’assicurazioni. Può accadere per diversi motivi, per esempio il bilancio negativo, patrimonio netto in passivo, ecc…
  2. Assunzione recente. In questi casi (o quando si è ritirato il TFR) spesso è bocciata perché le garanzie offerte non sono sufficienti per avere liquidità.
  3. Azienda troppo piccola. Solitamente le assicurazioni valutano negativamente le aziende che hanno meno di 16 dipendenti.
  4. Imminente pensionamento, infatti per dipendenti di aziende private viene considerato anche se è vicina la pensione.
  5. Stato di salute
  6. Datore di lavoro: il datore di lavoro può rifiutare la cessione del quinto, anche se per legge è un diritto del lavoratore. In questi casi difficilmente il dipendente entra in contrasto con la propria azienda.
  7. Società neo costituita: è necessario che la ditta per cui si lavora sia costituita da almeno 24 mesi e che abbia depositato almeno i primi 2 bilanci.
  8. Tipo di contratto di lavoro: sono esclusi contratti di apprendistato e contratto part time verticale.
  9. Reddito mensile: al netto della rata, ovvero decurtata la rata del finanziamento, al cliente deve rimanere un reddito minimo di sussistenza, calcolato in 500 euro mensili.

Cessione del Quinto respinta se pensionato, come mai?

Nel caso di pensionati invece, ecco perché la cessione del quinto può essere rifiutata.

  1. Reddito mimo insufficiente: per l’INPS, tolto l’importo della rata, al pensionato deve rimanere un reddito minimo di 504 euro mensili
  2. Stato di salute
  3. Tipo di pensione
  4. Residente non in Italia
  5. Età anagrafica: la cessione del quinto a pensionati deve interrompersi entro il compimento dell’85 anno di età.

Cessione del quinto rifiutata, posso chiederne un altra?

Rinnovo cessione del quinto rifiutata, come comportarsi? Danilo ci scrive:

…ho fatto richiesta sia a Findomestic, sia a Compass, sia a Agos per rivalutare la cessione del quinto in corso, ma tutti mi hanno negato la domanda di rifinanziamento. Voglio fare il rinnovo cessione del quinto fatta 4 anni fa. Lavoro in una ditta privata Spa da circa 15 anni, stipendio mensile 1800 euro. Ho qualche ritardo in Crif. Può essere questo il motivo perchè è stato respinto? Per procedere con voi serve la liberatoria?

cosa fare in questi casi? Spesso in questi casi i limiti per rinegoziare il prestito in busta paga sono legati alla valutazione assicurativa sull’azienda. Esistono diverse assicurazioni specializzate per questo tipo di finanziamento, ma non tutte sono convenzionate con gli stessi istituti di credito. Nel caso di Danilo abbiamo ottenuto il successo della sua richiesta grazie ad un partner assicurativo non convenzionato con le società finanziarie a cui si era rivolto il cliente.

Per maggiori dettagli contattaci ora, scopri i vantaggi della nostra consulenza. E’ gratis!

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

8 commenti su “Motivi di rifiuto Cessione del Quinto, tutti i dettagli e 3 Soluzioni!

  1. Salve …sono un militare in servizio dal 2011 ma in servizio permanente da gennaio 2019…il datore di lavoro ha rigettato la mi a richiesta di cessione del quinto motivando dicendo che bisogna avere 4 anni di contratto a tempo indeterminato…è così?

    Rispondi
    • Emanuele buongiorno,
      si, confermo che l’amministrazione può limitare questa possibilità fino al compimento del quarto anno di servizio.

      Rispondi
  2. Buonasera ho richiesto una cessione del quinto in una banca ma mi e stata rifiutata perche lavoro per una cooperativa 10 mesi l’anno partime orizzontale lavoro da 30 anni nel mio settore con un contratto a tempo indeterminato….e 8 anni con questa cooperativa il mio stipendio netto e di circa 780 euro…tredicesima e quattordicesima….ho qualche possibilita?

    Rispondi
    • Maria Letizia buongiorno,
      per chiarezza, ha un part time verticale e orizzontale? Quindi 10 mesi su 12 e un impiego giornaliero inferiore a 8 ore?

      Rispondi
  3. Salve io dovrei rinnovare la cessione ma la mia azienda non lo. Concede perché applica un totale del 33 per cento sulla busta paga. Siccome la rata tra cessione e delega supera il 33 per cento ma non il 40 come previsto dalla legge non me mi viene accettata. Posso fare qualcosa? La mia azienda può applicare un suo regolamento?

    Rispondi
    • Andrea buongiorno,
      premesso che la cessione del quinto è un diritto mentre la delega una concessione da parte dell’azienda, volendo rinnovare il primo dei due finanziamenti in elenco, la ditta non dovrebbe opporsi.
      È pur vero che in alcuni casi, come il suo, il datore di lavoro pone qualche limitazione che non consente di gestire liberamente una richiesta di rivalutazione del finanziamento.

      Ha già considerato l’ipotesi di rinnovare la cessione del quinto e contestualmente estinguere il debito della delega?

      Rispondi
  4. Buongiorno vi contatto in quanto ho fatto varie richieste per la cessione del quinto ma sempre con rifiuto a quanto pare non viene accettata dall assicurazione. La ditta dove lavoro e una s.r.l ditta di autotrasporti 30 dipendenti…
    Come posso fare? Ormai le ho provate tutte
    Grazie in anticipo per la vostra risposta buona giornata

    Rispondi
    • Buongiorno Roberto.
      Le posso solo dire di provare ad inviarci la Sua richiesta di contatto e proveremo a valutare anche noi la Sua ditta.
      Saluti.

      Rispondi