Ottieni subito il tuo prestito!

Prestito a Dipendenti Privati, Pubblici, Statali 5 Soluzioni!

DiGlobalFin

Prestito a dipendenti, la soluzione online facile e sicura. Sei un dipendente e sei interessato ad un finanziamento? Inoltraci la tua richiesta di prestito online e scopri i vantaggi della nostra consulenza. Abbiamo soluzioni elastiche, veloci, immediate.

Compilando il modulo che trovi sul nostro sito, ottieni subito un preventivo gratuito e senza impegno. I nostri consulenti, presenti su tutto il territorio nazionale, sono a tua completa disposizione per una consulenza anche a domicilio. Dove risiedi? Roma, Milano, Napoli, Bologna, Firenze, Cagliari o Pavia? Puoi richiedere un prestito ovunque tu sia, siamo presenti in tutta Italia, anche nella tua città.

Ricevuta la tua richiesta, riceverai entro pochi minuti una nostra telefonata. Nel caso in cui le soluzioni proposte sono di tuo interesse, concorderai un primo appuntamento direttamente a casa tua. In questo modo, comodamente da casa, potrai valutare il miglior prestito personale con busta paga.

Hai una domanda? Scrivici adesso ciò che pensi, ti risponderemo immediatamente. Vediamo adesso quali opportunità di prestiti a dipendenti esistono.

Prestiti a dipendenti privati

Per i dipendenti le soluzioni di accesso al credito sono molteplici. Per i dipendenti di ditte individuali, sas, snc, srl, spa e cooperative possiamo individuare:

  • prestito personale
  • prestito consolidamento debiti
  • cessione del quinto
  • delega di pagamento
  • prestito cambializzato

Ad oggi, solo se dipendenti di un’azienda privata, è possibile richiedere un finanziamento con cambiali; per dipendenti i pubblici e statali questa soluzione al momento non è prevista.

Grazie al reddito percepito in busta paga, un lavoratore dipendente ha maggiore flessibilità di accesso al credito. Come vedremo successivamente, è possibile ottenere un finanziamento anche se protestato o segnalato in banca dati per ritardi di pagamento.

Per maggiori informazioni, contattaci!

Prestiti dipendenti pubblici e statali

Alla lista sopraelencata, per i dipendenti pubblici, statali e ministeriali, dobbiamo apportare qualche modifica. Per questa tipologia di lavoratori dipendenti non è possibile ottenere un prestito con cambiali; hanno però l’opportunità di usufruire di due tipologie di prestito Inps, denominate:

  • piccolo prestito Inps
  • prestito pluriennale Inps

Piccolo prestito Inps

Possono farne richiesta i dipendenti in servizio presso amministrazioni pubbliche solo se hanno aderito al Fondo Credito entro il 31 maggio 2008; per i dipendenti ministeriali invece la condizione è che siano iscritti al Fondo Credito che prevede una trattenuta dal cedolino dello stipendio pari allo 0.35%.

Caratteristiche di questo finanziamento sono:

  • l’importo richiesto può essere pari a 1, 2, 3 o 4 volte lo stipendio netto
  • può essere rimborsato da un minimo di 12 a un massimo di 48 mesi
  • il TAN è pari al 4,25%
  • le spese di amministrazione ammontano allo 0,50%

Per maggiori dettagli riportiamo di seguito il link che rimanda direttamente alla pagina Inps dedicata al piccolo prestito. Viene anche indicato come poter presentare domanda.

Prestito pluriennale Inps

Questa soluzione garantisce maggiore liquidità rispetto a quella precedente, ma limita il piano di ammortamento a due soluzioni:

  • 60 mesi
  • 120 mesi

Per i prestiti con busta paga, come per la cessione del quinto, il rimborso avviene tramite trattenuta sul cedolino mensile. La rata, anche in questo caso, non potrà superare il quinto dello stipendio, ovvero il 20% della retribuzione netta.

  • TAN 3,50%
  • spese amministrative 0,50%

Di seguito puoi accedere alla pagina Inps dedicata a questo finanziamento (Inps prestito pluriennale).

A questi due finanziamenti specifici, un dipendente pubblico o statale, si affiancano comunque:

  • prestito personale
  • prestito consolidamento debiti
  • cessione del quinto
  • delega di pagamento

Come ottenere un prestito a dipendenti se protestato o cattivo pagatore?

Nell’elenco dei finanziamenti possibili, esiste un prestito a dipendenti grazie al quale anche un cattivo pagatore (o protestato per un assegno o una cambiale) può ottenere un prestito. In realtà le soluzioni sono tre, entrambe senza la firma di un garante.

Prestito a dipendente cattivo pagatore o protestato:

  • cessione del quinto
  • delega di pagamento
  • prestito con cambiali

Tutte le soluzioni appena elencate sono prestiti per dipendenti privati che percepiscono un reddito da busta paga. Un requisito fondamentale è l’assunzione a tempo indeterminato. Possono essere prese in esame anche richieste di clienti assunti a tempo indeterminato part time (contratto orizzontale).

Per inoltrare la richiesta la busta paga minima per finanziamento è di 550 euro netti al mese.

Non sono ammesse richieste se:

  • assunti a tempo determinato
  • part time verticale
  • apprendisti

Scopri come è semplice chiedere un prestitocompila il modulo presente sul nostro sito, preventivo gratuito.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.